Collezione Louis Vuitton Uomo di Pharrell Williams Primavera-Estate 2024

In occasione dell’arrivo della Collezione Uomo Primavera-Estate 2024 di Pharrell Williams, Louis Vuitton ha dato vita alla creazione di una serie di installazioni e animazioni in oltre 50 store di tutto il mondo, tra cui Milano Bagutta e La Rinascente Milano.

Da gennaio 2024 i negozi protagonisti delle installazioni si vestiranno di concept ispirati alla prima sfilata del Direttore Creativo Uomo della Maison, presentata sul leggendario Pont Neuf di Parigi a giugno 2023. Per un periodo di tre mesi, i visitatori saranno invitati a sperimentare l’universo multisensoriale che ha ispirato la collezione all’interno di pop-in in selezionati negozi permanenti e pop-up store. Gli spazi sono altamente immersivi e immaginati come cornici fisiche della filosofia LVERS, alla base della creatività di Pharrell Williams: l’idea di una comunità globale eterogenea connessa dall’amore per i valori fondamentali della Maison, la creatività e l’artigianalità.

 

Da gennaio 2024 i negozi protagonisti delle installazioni si vestiranno di concept ispirati alla prima sfilata del Direttore Creativo Uomo della Maison, presentata sul leggendario Pont Neuf di Parigi a giugno 2023. Per un periodo di tre mesi, i visitatori saranno invitati a sperimentare l’universo multisensoriale che ha ispirato la collezione all’interno di pop-in in selezionati negozi permanenti e pop-up store. Gli spazi sono altamente immersivi e immaginati come cornici fisiche della filosofia LVERS, alla base della creatività di Pharrell Williams: l’idea di una comunità globale eterogenea connessa dall’amore per i valori fondamentali della Maison, la creatività e l’artigianalità.

Pop-in e pop-up | Negozi e spazi temporanei in tutto il mondo

Ogni negozio sarà caratterizzato da un diverso concept ispirato al set up della sfilata, che pone al centro della scena il sole, fonte universale di opportunità, energia e valorizzazione. Gli spazi hanno l’ambizione di costruire ponti immaginari, ricreando lo spirito comunitario e la sensazione di elevazione al centro della sfilata di debutto di Williams. Una Parigi in mininiatura, con i suoi edifici e i suoi monumenti iconici, ricreata all’interno dei negozi invita i visitatori a interagire con l’installazione. Un differente concept prevede invece una ricostruzione dorata del Pont Neuf, ponte e location della sfilata scelto come collegamento metaforico tra Parigi e la Virginia, lo stato natale di Pharrell Williams, decorato da scacchiere Damier dorate. Gli emblematici bouquiniste e le Colonne Morris della capitale francese prendono vita all’interno del mondo Louis Vuitton. Alcune location saranno dotate di schermi che mostrano ologrammi a grandezza naturale di tutti i look della sfilata; in altri appaiono i minicart della sfilata carichi di bauli Monogram. In alcuni spazi saranno presenti anche stanze VIC e “spazi segreti”, dedicati alla scoperta della borsa Speedy P9, accessibili su invito.

LOUIS VUITTON LVers a Milano: via Bagutta e Rinascente

A Milano il debutto della collezione viene celebrato con delle installazioni immersive nello store di via Bagutta e nello spazio dedicato all’uomo all’interno di La Rinascente.

L’affascinante pop-in di via Bagutta trasporta gli ospiti in un viaggio immaginario per le vie della Ville Lumière con la ricostruzione in scala di una piccola Parigi. I caratteristici palazzi haussmanniani, spettatori imponenti e silenti della sfilata di giugno 2023, danno vita a un gioco di illusioni e proporzioni con i visitatori, che si trovano per la prima volta come giganti vicino agli edifici miniaturizzati e realizzati nei minimi dettagli: non mancano infatti i terrazzi in ferro battuto, tetti mansardati in ardesia e fioriere colorate.

Il pop-up in Rinascente si ispira al concept della ricostruzione dorata del Pont Neuf, ponte e location della sfilata. Lo spazio è stato ricoperto da scacchi Damier dorati ispirati a raggi di sole, proprio come l’originale passerella parigina. Non mancano gli emblematici bouquiniste, luogo perfetto per ospitare le creazioni più iconiche della collezione, che insieme ad un lampione in miniatura trasportano i visitatori su uno dei ponti più celebri della capitale francese.

La prima collezione di Pharrell Williams per Louis Vuitton sarà celebrata anche con delle vetrine dedicate nello store di Galleria Vittorio Emanuele II a Milano.

 

 

Pop-in e pop-up | Negozi e spazi temporanei in tutto il mondo

Ogni negozio sarà caratterizzato da un diverso concept ispirato al set up della sfilata, che pone al centro della scena il sole, fonte universale di opportunità, energia e valorizzazione. Gli spazi hanno l’ambizione di costruire ponti immaginari, ricreando lo spirito comunitario e la sensazione di elevazione al centro della sfilata di debutto di Williams. Una Parigi in mininiatura, con i suoi edifici e i suoi monumenti iconici, ricreata all’interno dei negozi invita i visitatori a interagire con l’installazione. Un differente concept prevede invece una ricostruzione dorata del Pont Neuf, ponte e location della sfilata scelto come collegamento metaforico tra Parigi e la Virginia, lo stato natale di Pharrell Williams, decorato da scacchiere Damier dorate. Gli emblematici bouquiniste e le Colonne Morris della capitale francese prendono vita all’interno del mondo Louis Vuitton. Alcune location saranno dotate di schermi che mostrano ologrammi a grandezza naturale di tutti i look della sfilata; in altri appaiono i minicart della sfilata carichi di bauli Monogram. In alcuni spazi saranno presenti anche stanze VIC e “spazi segreti”, dedicati alla scoperta della borsa Speedy P9, accessibili su invito.

 

LOUIS VUITTON LVers a Milano: via Bagutta e Rinascente

A Milano il debutto della collezione viene celebrato con delle installazioni immersive nello store di via Bagutta e nello spazio dedicato all’uomo all’interno di La Rinascente.

L’affascinante pop-in di via Bagutta trasporta gli ospiti in un viaggio immaginario per le vie della Ville Lumière con la ricostruzione in scala di una piccola Parigi. I caratteristici palazzi haussmanniani, spettatori imponenti e silenti della sfilata di giugno 2023, danno vita a un gioco di illusioni e proporzioni con i visitatori, che si trovano per la prima volta come giganti vicino agli edifici miniaturizzati e realizzati nei minimi dettagli: non mancano infatti i terrazzi in ferro battuto, tetti mansardati in ardesia e fioriere colorate.

Il pop-up in Rinascente si ispira al concept della ricostruzione dorata del Pont Neuf, ponte e location della sfilata. Lo spazio è stato ricoperto da scacchi Damier dorati ispirati a raggi di sole, proprio come l’originale passerella parigina. Non mancano gli emblematici bouquiniste, luogo perfetto per ospitare le creazioni più iconiche della collezione, che insieme ad un lampione in miniatura trasportano i visitatori su uno dei ponti più celebri della capitale francese.

La prima collezione di Pharrell Williams per Louis Vuitton sarà celebrata anche con delle vetrine dedicate nello store di Galleria Vittorio Emanuele II a Milano.

 

 

About Author