Louis Vuitton rinnova la collaborazione con Yayoi Kusama

Questo “secondo capitolo” è il continuo sforzo di Louis Vuitton nel promuovere se stessa come una potenza culturale nel mondo della moda.

Il messaggio di ossessione e serialità dell’artista viene tradotto attraverso l’uso di pois popolati in alcuni dei prodotti Cruise 2023 della maison di lusso.

Questa è la seconda volta che la Maison e Kusama hanno lavorato insieme e una celebrazione della lunga collaborazione di Louis Vuitton con l’artista. La prima impresa creativa è avvenuta nel 2012, sotto la guida di Marc Jacobs. I punti caratteristici dell’artista hanno attraversato le famose sagome di Louis Vuitton come Keepall, Neverfull, Papillon e Speedy. Ancora oggi, i pezzi della collezione inaugurale ottengono ancora prezzi esorbitanti su molte piattaforme di rivendita.

“La collaborazione di Yayoi Kusama nel 2012 è fiorita attraverso vari universi della Maison, da mostre, prodotti e una serie di installazioni di finestre uniche, che includevano un manichino inizialmente realistico modellato sull’artista stessa”, afferma Louis Vuitton in un comunicato stampa.

Louis Vuitton Yayoi Kusama collezione Selfridges
La mostra di Yayoi Kusama a Selfridges 2012.

Più che una tipica collaborazione tra moda e arte, la decisione di invitare artisti a bordo esemplifica anche il desiderio di Louis Vuitton di rimanere una potenza culturale. Altre collaborazioni passate con artisti includono Stephen Sprouse, Takashi Murakami e Richard Prince. La sua nomina più recente di Jung Hoyeon , l’attrice sudcoreana diventata famosa grazie alla serie Netflix di successo “Squid Game” è un altro esempio di come la Maison si sia inserita nello zeitgeist culturale e consolida la sua posizione in prima linea nel movimento culturale.

Louis Vuitton x Yayoi Kusama
Immagine: Louis Vuitton

Si potrebbe anche considerare queste collaborazioni come un modo per i marchi di moda di lusso di attrarre un pubblico più ampio attingendo alla base di fan di questi artisti. Inoltre, i prodotti creati da questi sforzi collettivi danno un raro senso di permanenza. E molte volte trascende anche le stagioni e continua ad essere un successo tra gli appassionati di moda e i collezionisti.

Un’anteprima della partnership, che comprendeva una manciata di articoli in pelle, è stata svelata durante la crociera 2023 del Direttore artistico delle collezioni donna Nicolas Ghesquière al Salk Institute di San Diego. I riferimenti alla mostra di Kusama intitolata “Narcissus Garden”, dove molteplici sfere metalliche riempivano lo spazio, decoravano le borse Twist. La predilezione dell’artista contemporaneo per i puntini colorati è apparsa anche sulle Dauphine e sui morbidi bauletti.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Categorie