Louis Vuitton celebra il suo bicentenario con una mostra globale di 200 Trunks 200 Visionaries

Non tutti i giorni si compiono 200 anni. Quindi, quando arriva il bicentenario, c’è una grande celebrazione. Louis Vuitton inizia la festa con 200 Trunks 200 Visionaires: THE Exhibition. In occasione del traguardo del compleanno del 4 agosto, la lista degli invitati della Maison è speciale, con uno scintillante mosaico di talenti di ogni ceto sociale che partecipano all’iniziativa. Visionari come Jean-Michel Othoniel, Jean-Philippe Delhomme, Nigo e BTS hanno lasciato la loro impronta. L’obiettivo è personalizzare l’emblematico baule Louis Vuitton e crearne una versione unica.


Faye McLeod, Visual Image Director di Louis Vuitton, afferma: “questo progetto è sempre stato incentrato sulla creatività, un vero tributo all’ingegno e allo spirito imprenditoriale di Louis. Possiamo vedere come una tale sezione trasversale di talenti ha risposto allo stesso brief, prendendosi anche un momento per apprezzare l’uomo stesso”. Dopo aver girato Singapore, Pechino, Tokyo, New York e Londra quest’anno, il tour si concluderà da Sotheby’s nel dicembre 2022. I visionari hanno sviluppato le loro idee sia in formato fisico che digitale. La mostra presenterà un corrispondente mix di opere d’arte originali e “scatole magiche” con pannelli a schermo.


I visitatori possono abbandonarsi a un mondo di favolosità di Louis Vuitton, godendosi l’arte sotto forma di bauli, animazioni e spazi coinvolgenti. Oltre agli spazi immersivi, c’è un’area lifestyle per guardare video interviste e sfogliare libri. Il progetto LV200 è un progetto filantropico in cui gli artisti hanno indirizzato tutti i loro compensi a 15 ONG in 13 paesi. Oltre al compenso dell’artista, al termine della mostra, tutti i 200 bauli e derivati ​​saranno venduti all’asta da Sotheby’s nel dicembre 2022, con il ricavato destinato a un programma di borse di studio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.