Louis Vuitton ribadisce il suo impegno nell’arte contemporanea e nella tutela del patrimonio veneziano

In occasione della 59a Esposizione Internazionale d’Arte – La Biennale di Venezia, Louis Vuitton propone diverse iniziative che celebrare e sostenere l’arte contemporanea e l’eccezionale patrimonio storico artistico della Serenissima. Dall’opera in situ dell’artista tedesca, Katharina Grosse, fino al rinnovo delle partnership con le fondazioni locali che si occupano di preservare i tesori del Veneto, Louis Vuitton ribadisce il suo impegno in una città dove la storia si interseca con il constante progresso culturale.

Katharina Grose, Apollo, Luois Vuitton, Venice

Dal 2013, Louis Vuitton ha promosso una presenza continuativa a Venezia attraverso l’Espace Louis Vuitton Venezia, parte del programma «Beyond the walls» curato dalla Fondation Louis Vuitton. Questo spazio ha ideato e ospitato una serie di mostre realizzate da nomi di spicco nell’arte contemporanea e nell’architettura. Quest’anno la Fondation Louis Vuitton è stata inclusa negli Eventi Collaterali della Biennale di Venezia, curata da Cecilia Alemani. L’Espace Louis Vuitton presenterà Apollo, Apollo, un’opera realizzata da Katharine Grosse per l’area espositiva.

Creata appositamente per l’Espace Louis Vuitton Venezia, in uno spazio nero che copre in gran parte il pavimento e la parete, Apollo, Apollo offre l’immagine delle mani dell’artista stampate su una maglia metallica, raffigurante il momento in cui i confini tra il corpo dell’artista e la materia colorata si confondono nell’atto creativo. Nel contesto e nell’immaginario veneziano, dai tessuti Fortuny, ai mosaici Terrazzo, fino all’onnipresenza dell’acqua e dei riflessi, la fluidità della maglia metallica e l’intensità cromatica di Apollo, Apollo (titolo che funge da mantra con connotazioni polisemiche, condensando e combinando la mitologia con la conquista dello spazio) assumono una particolare risonanza. La superficie riflette i movimenti dei visitatori e contribuisce a creare un vero effetto a specchio tipicamente veneziano. Tra trasparenza e opacità, lasciando filtrare la luce, Apollo, Apollo si apre ad un mondo onirico in cui i visitatori mettono in discussione la propria percezione della realtà e dell’illusione.

La passione di Louis Vuitton per la creatività e l’arte contemporanea si affianca al desiderio di preservare il patrimonio storico. Sostenendo Venetian Heritage, un’organizzazione internazionale senza scopo di lucro, Louis Vuitton contribuirà alla ristrutturazione e restauro del Museo della Ca’ D’Oro con una donazione.

Nel 2021 Louis Vuitton ha rinnovato la sua partnership con la Fondazione MUVE, che gestisce, promuove e valorizza il complesso sistema dei Musei Civici di Venezia. Con il supporto di Louis Vuitton, MUVE restaurerà una serie di dipinti dell’artista francese Émile Bernard. Esposti per la prima volta nella collezione del MUVE, verranno svelati all’Espace Louis Vuitton Venezia a partire dal Dicembre 2022, prima di tornare ad essere esposti al Museo Correr.

Infine, dal 20 aprile per un periodo limitato di tempo, Louis Vuitton restaurerà, riportandole al loro originario splendore, una serie di edicole storiche. Le edicole ospiteranno, oltre alla consueta vendita di giornali e periodici, la collezione completa di edizioni Louis Vuitton Travel Book, Fashion Eye e City Guide.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.