Il guardaroba fluido di Zegna

Reset, ripartire, letteralmente azzerare. Ermenegildo Zegna prende in prestito una parola dall’ambito informatico per presentare la nuova collezione autunno-inverno 2021 che apre oggi la breve edizione di sfilate (solo online) milanesi dedicate alla moda maschile.

image (3333×5000)

image (3333×5000)

image (3333×5000)

«Stiamo tutti vivendo una realtà diversa caratterizzata da nuove esigenze che ci portano verso una forma mai vista prima in termini di stili di vita e attitudini», spiegano le parole di Alessandro Sartori, direttore creativo di Ermenegildo Zegna, in una nota per la stampa.

image (3333×5000)

image (3333×5000)

image (3333×5000)

image (3333×5000)

image (3333×5000)

«È esattamente in un momento come questo, in cui tutto viene messo in discussione, che noi di Zegna abbiamo deciso di fare un (RE)SET e guardare alle origini per reinterpretare i nostri codici stilistici al fine di riconcepire lo stile dell’uomo contemporaneo. Il nostro pubblico e privato si fondono e danno vita ad un nuovo modo di vestire, in cui comfort e stile si integrano per creare una nuova estetica» conclude Sartori.

image (3333×5000)

image (3333×5000)

image (3333×5000)

image (3333×5000)

Consapevole che dopo la pandemia nulla sarà più come prima, e che gli uomini non vorranno più essere costretti, Sartori pensa a un cambiamento radicale nel guardaroba maschile, in cui il tailoring come lo intendiamo oggi, darà spazio a nuove forme più fluide, confortevoli e versatili. In perfetta armonia con uno stile di vita che fonde indoor e outdoor. Per compiere la sua rivoluzione Sartori punta tutto sul tessuto un jersey di puro cashmere infeltrito e reso elastico che, proposto in diversi pesi, dà vita a short jacket, pantaloni in stile jogging, giacche a 2 bottoni, tutti fluidi e morbidi, senza interni, spalline, cuciture ingombranti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Categorie