Balenciaga celebra il suo revival couture in una vetrina speciale in Cina

Durante l’ultimo fine settimana (dal 19 novembre), la casa di moda di lusso Balenciaga ha dato il via a un evento esclusivo di cinque giorni per presentare la sua 50a Collezione Couture disegnata dal direttore creativo, Demna Gvasalia. 

L’elaborata vetrina è stata la prima di molte per la maison: ha segnato l’evento inaugurale del marchio nella Cina continentale e anche la prima volta che la collezione couture è stata mostrata al di fuori di Parigi .

Diciannove look della prima collezione couture disegnata da Gvasalia sono stati esposti nel museo Tank Shanghai. L’ultima volta che la Maison ha mostrato una collezione couture è stata nel 1967, dopo che il suo omonimo fondatore si è ritirato dalla moda. Altri undici look della collezione sono stati presentati in un camerino su misura costruito lungo la riva del fiume Huangpu.

Balenciaga 50th Couture Speciale Cina
Immagine: Balenciaga

La collezione è stata originariamente presentata durante la settimana della moda di Parigi, dove è stata mostrata nel mitico indirizzo della casa di 10 Avenue George V. I suoi saloni sono stati riportati al suo stato iniziale prima che il fondatore lasciasse la scena della moda. E questa atmosfera è stata portata nella sede di Shanghai : tende beige, moquette chiara e mobili scultorei.

A causa della pandemia in corso e delle relative restrizioni di viaggio, sia Gvasalia che il CEO di Balenciaga Cédric Charbit non hanno potuto partecipare alla presentazione dell’alta moda al museo Tank Shanghai.

“Dato che nemmeno la Cina può viaggiare in Europa, ho sentito che era nostro dovere portare lì la 50a Collezione Couture di Balenciaga. Sono orgoglioso di condividere con la Cina questo momento molto importante che celebra la cultura, l’artigianato e il patrimonio di Balenciaga in una mostra che presenta la mia prima collezione Couture”, ha affermato il designer in una nota.

Più che mostrare l’ultima collezione couture della maison in più di 50 anni, la decisione di tenere questo speciale per la Cina è più di quanto sembri. Questa è una mossa strategica per consolidare la posizione di Balenciaga nella gerarchia della moda di lusso. 

Qi Wei e Lee Nathan Scott, Balenciaga 50th Couture Collection China Special
L’attrice Qi Wei e Lee Nathan Scott. Immagine: Balenciaga

 

Prendiamo ad esempio Prada, che ha tenuto personalmente e in due sedi la sua collezione Primavera Estate 2022: Milano e Shanghai. E Louis Vuitton ha recentemente avuto uno spin-off anche per la sua collezione Primavera Estate 2022 a Shanghai. L’obiettivo è semplice, interagire continuamente con il mercato cinese locale.

Rispetto ad altri marchi, Balenciaga è entrato in Cina abbastanza di recente, meno di 15 anni fa. Per molti clienti cinesi, il loro primo punto di contatto con il marchio risuona fortemente con la visione artistica di Gvaslia. Questo significa abbigliamento sportivo spigoloso e alla moda come la sneaker Triple S. Ma in realtà, Balenciaga è un marchio couture di oltre 100 anni e il designer è determinato a utilizzare la sua prima collezione couture come mezzo per mettere in luce l’artigianato del marchio.

La vetrina dell’alta moda si adatta bene anche al ritorno delle feste e degli eventi sul tappeto rosso. In un’era post-pandemia, la domanda di abiti più vistosi crescerà e l’alta moda è la risposta a questa crescente propensione per i pezzi squisiti. In particolare in Cina, secondo un rapporto di Academia Sinica , l’industria dell’alta moda dovrebbe superare i 40 miliardi di dollari l’anno prossimo .

Al centro di ogni collezione couture c’è l’impareggiabile attenzione ai dettagli e per questo speciale in Cina che Balenciaga aveva organizzato, è stato installato un podio murato per prendere le misure e un’area spogliatoio, il tutto per imitare l’esperienza di come l’alta moda couture dovrebbe essere. Una ripartizione della cronologia per l’affare di cinque giorni includeva un’anteprima couture di due giorni e tre giorni di prove con appuntamenti uno contro uno.

Balenciaga 50th Couture Speciale Cina
Immagine: Balenciaga

“Abbiamo riscontrato un interesse estremamente forte da parte di uomini e donne di tutte le età e, in modo del tutto inaspettato, sia una clientela di couture classica, ma anche celebrità e collezionisti”, ha detto Charbit in un’intervista a WWD . “Le persone sono interessate al nostro patrimonio e al nostro artigianato, ma anche al fatto che questo ritorno è storico, quindi chiunque sia interessato alla moda e alla sua storia capisce l’importanza di questa presentazione”.

Senza dubbio il Medio Regno rimane ancora un mercato chiave per molti marchi, tra cui Balenciaga, nonostante il recente appello alla “prosperità comune” da parte del leader del paese. E la domanda continuerà a crescere e la scommessa del marchio sulla sua couture potrebbe imporsi come il miglior marchio di moda in Cina.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Categorie