Versace per la presentazione della collezione 

Versace Primavera Estate 2022 è stata molto più di una semplice sfilata: la celebrazione delle icone contemporanee, della femminilità e dell’heritage di famiglia. L’aver messo insieme un parterre come quello pensato da Donatella, è stato vincente anche per l’hype creato non solo sui social media, ma letteralmente fuori dalla venue dello show, dove una nutrita fetta di fan del brand e di Dua Lipa, si è riunita per cercare di avvistare la cantante, prima guest star dello show, non solo in passerella ma anche con la sua musica, con le note di “Physical” a far da colonna sonora.

Dua ha aperto la sfilata con un completo nero giacca e pencil skirt, con cut out da cui spunta la seta dei foulard stampati nella tonalità fuchsia, tenuta insieme dalle safety pins, le spille da balia, in questo caso colorate. I tagli negli abiti, che sono presenti in molti pezzi chiave dello show, sono tenuti insieme dagli iconici Safety Pins presentati nelle nuove varianti di colore, diventando sia accessori funzionali che elementi decorativi. Data la sua natura versatile, il foulard si presta a tante trasformazioni da camicie fluttuanti a sexy miniabiti. Combinati con stampe iconografiche, i look sembrano abbozzati e non rifiniti. È come se i capi fossero stati strappati e ricuciti insieme.

image (2240×3360)

image (2240×3360)

“Il foulard è un elemento fondamentale dell’heritage di Versace e del suo DNA. Rappresenta una tela sulla quale si sono susseguite le nostre stampe iconiche ed è stato indossato in molteplici modi dai top annodati alle bandane, fino a diventare accessorio per le borse. È un modo di aggiungere un tocco Versace ad ogni look. Il foulard ha caratterizzato le nostre collezioni fin dagli inizi, ma per questa stagione tutto si capovolge, non è più solo un accessorio ma diventa provocante, sexy, audace ” ha spiegato Donatella Versace.

image (2240×3360)

image (2240×3360)

Eleganti abiti in latex, top e gonne realizzati in una palette di colori fluo completano la collezione. Anche l’abbigliamento maschile nasce dai foulard e presenta capi dalla vestibilità in seta stampata, anche perché la camicia in seta stampata è un elemento distintivo della Maison, da sempre. Gli abiti formali sono presentati nei toni fluo del giallo, arancione, rosa e blu, ma Donatella aggiunge un tocco “Miami” con sete dalle stampe floreali “tropical”, una nuova stampa chiamata Acid Bouquet, sia per lei con i top foulad, sia per lui, fino alle canotte da basket da indossare sotto la giacca per lui. La Greca si riconferma come motivo iconico del brand, insieme alle nuove stampe come la Royal Rebellion che presenta corone e stemmi declinati in tinte forti e la Banquet Aftermath caratterizzata dalle immagini dei servizi da tavola della collezione Versace Home – coltelli e forchette che diventano anche gioielli.

image (2240×3360)

image (2240×3360)

Ieri sono circolate voci secondo cui Versace sta pianificando una collaborazione con Kim Jones  e Silvia Venturini di Fendi. Innescate da un misterioso invito via e-mail per domenica sera, Donatella non smette mai di stupire. Non ci resta che attendere se ci sarà un clash spettacolare tra due Maison, che sembrano così lontane, eppure così vicine nel sapersi avvicinare a un pubblico sempre più ampio e trasversale.

image (2240×3360)

image (2240×3360)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Categorie