Il primo elicottero al mondo alimentato a idrogeno potrebbe essere la risposta ai viaggi aerei sostenibili

Piasecki Aircraft Corp. ha collaborato con HyPoint per sviluppare il primo elicottero al mondo alimentato da celle a combustibile a idrogeno .


Le società hanno annunciato che il Piasecki e VTOL PA-890 effettuerà il suo primo volo nel 2023 utilizzando il sistema di celle a combustibile a idrogeno di HyPoint. “I primi test di laboratorio finanziati da Piasecki lo scorso inverno hanno dimostrato la fattibilità tecnica del sistema di celle a combustibile a idrogeno di HyPoint”, ha affermato il CEO John Piasecki, sottolineando che sarebbe il primo elicottero alimentato a idrogeno con equipaggio. “Il successo aprirà la strada alla collaborazione con altri OEM eVTOL con piattaforme di diverse dimensioni per garantire ampie applicazioni di questa tecnologia”.


Il sistema di celle a combustibile a idrogeno di HyPoint fornirà quattro volte la densità di energia delle batterie agli ioni di litio esistenti, oltre a offrire il doppio della potenza dei sistemi di celle a combustibile a idrogeno esistenti e una riduzione del 50% dei costi operativi. Secondo l’accordo, HyPoint svilupperà cinque sistemi di celle a combustibile a idrogeno da 650 kW per l’elicottero composto eVTOL PA-890 di Piasecki. Tuttavia, sarà un sistema plug-and-play che può essere montato su altre imbarcazioni eVTOL. Piasecki manterrà una licenza esclusiva per la tecnologia e renderà disponibile il sistema di celle a combustibile a idrogeno per altri produttori


“Il tanto atteso arrivo di eVTOL e velivoli simili è stato gravemente ostacolato dalle limitazioni tecniche dei sistemi di alimentazione esistenti”, ha affermato il dott. Alex Ivanenko, fondatore e CEO di HyPoint. “Questa nuova partnership strategica accelererà drasticamente i tempi di consegna dotando i produttori di eVTOL di sistemi di celle a combustibile a idrogeno di prossima generazione che soddisfano le loro esigenze uniche”. HyPoint utilizza aria compressa per il raffreddamento e la fornitura di ossigeno per il suo sistema a celle a combustibile e si afferma che raggiunga fino a 2.000 watt per chilogrammo di potenza specifica, tre volte il rapporto potenza-peso del tradizionale. “Il nostro obiettivo è sviluppare sistemi su vasta scala entro due anni per supportare i test di certificazione a bordo degli aeromobili nel 2024 e soddisfare gli ordini dei clienti esistenti per un massimo di 325 unità a partire dal 2025”, ha affermato John Piasecki, CEO di Piasecki.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Categorie