L’opera di Valerio Berruti “Credere nella luce”, accende di poesia le vetrine-lunette del Ristorante Cracco in Galleria a Milano

L’installazione site specific di Valerio Berruti, pensata per le tre vetrine-lunette del Ristorante Cracco, che affacciano in Galleria Vittorio Emanuele II a Milano, sarà fruibile al pubblico da oggi fino a ottobre 2021. Il titolo, “Credere nella luce”, è una preghiera laica, un invito ad avere fiducia nella luce, elemento simbolo di rinascita, vita e speranza, dopo un anno particolarmente complicato.

Al ristorante di Carlo Cracco a Milano, l’opera si compone di tre immagini affrescate e retroilluminate su un supporto in ferro e, attraverso l’antica tecnica dell’affresco, delinea sagome minimali e pure ispirate al mondo quasi infantile. Le tre bambine rappresentate (una all’interno di ogni lunetta), disegnate in pose naturali, come se stessero aspettando di ricominciare a giocare, diventano un’allegoria dell’attesa verso il ritorno alla vita.

L’artista, il quinto dopo gli interventi di Patrick Tuttofuoco (2018), MASBEDO (2018),  Goldschmied & Chiari (2019) e Giovanni Ozzola (2019), è stato scelto per la sua poetica universale. “Sono molto felice dell’invito a realizzare un’installazione site-specific in questo luogo simbolo dell’alta gastronomia italiana”, dichiara l’artista. “La Galleria è al contempo un punto di transito e una meta turistica internazionale, uno degli spazi in cui recarsi per fare acquisti, godere della cucina di Carlo Cracco, ma anche per ammirare uno straordinario esempio di stile neorinascimentale. Reputo che non si debba dimenticare alcuna lezione imparata in questo ultimo anno, ma al contempo penso che sia necessario tornare a ‘credere nella luce’”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Categorie