Tom Ford l’Autunno-Inverno 2021

COLLEZIONE DONNA

Ho iniziato a disegnare qualche mese fa pensando che per l’autunno sarei stato dell’umore giusto per materiali e finiture molto stravaganti e lavorati, in contrasto con la semplicità delle felpe in cui abbiamo vissuto nell’ultimo anno. alla fine, ho finito per prendere le metà superiori di questi pezzi fatti a mano, quasi couture, e tagliarli in giacche e top, e metterli con i jeans tagliati in un lavaggio grafico a candeggina su cui ho lavorato. ho tolto la costruzione e gli strati degli abiti da sera per finire con semplici, ma molto delicati e completamente fatti a mano. la leggera decostruzione di pezzi di lusso è qualcosa che sento sarà un’eredità della pandemia per alcune stagioni a venire. un modo più casual di essere stravagante. con la sartoria, mi sono trovato a snellire e rendere le cose più nitide. spogliarsi al punto che a volte rimane solo una giacca. questo sembra molto cool se si è a proprio agio con il proprio corpo e si hanno i giusti sotto pezzi – ma per la maggior parte, un paio di collant o pantaloni aderenti alla pelle darebbero lo stesso aspetto mantenendo le cose pulite, eleganti e reali. io sono un minimalista nel cuore e anche quando disegno collezioni romantiche, in qualche modo finiscono per sembrare un po’ patinate.

Amo le gonne corte. l’ho sempre fatto. essere un bambino negli anni ’60 mi ha fatto questo effetto, credo. in questa stagione, mi piace il più corto dei corti. gonne pericolosamente corte e il più piccolo dei pantaloncini. pantaloni skinny, pantaloni con le staffe e leggings indossati con maglieria di mohair sciatta e oversize. grande volume sopra, piccolo e stretto sotto. sartoria affilata. enormi cappotti oversize e alcuni in velluto imbottito di piume o in pelle morbidissima. dettagli militari sui cappotti e bottoni d’oro. catene. su scarpe, borse, gonne e dettagli da motociclista su pantaloncini e pantaloni. décolleté a spillo o stivali di pelle elasticizzata con le punte più affilate. orecchini fatti di vetro rotto e specchio legati insieme con filo d’oro 18k. orecchini con tutto, ma soprattutto per il giorno e meno per la notte. c’è un certo cenno agli anni ’60 e anche agli anni ’80 – e suppongo che un po’ di edie sedgewick si sia fatta strada nella collezione. mentre lei non è nuova come musa, aveva un potente senso dello stile che penso sia sempre rimasto con me. quando ero giovane c’era una pubblicità di biancheria intima femminile in cui una donna che indossava solo la sua biancheria e un cappotto esce in città. era anche una cosa molto alla edie sedgewick. e così ho pensato a quanto sarebbe stato bello avere della biancheria intima in cashmere che fosse effettivamente fatta per questo e indossata con cappotti oversize.

Il colore è qualcosa da cui sono stato attratto sempre di più da quando mi sono trasferito a la qualche anno fa da una londra più fredda e seria. rosa zucchero, rosa caldo, lilla, lavanda, cobalto, giallo girasole e gambe nude per l’inverno sembrano davvero avere senso. almeno a la. nel resto del mondo un paio di collant neri, un dolcevita e un cappotto militare fanno sembrare il colore plausibile.

1 / 12

“Dopo un anno in cui sono stato spesso seduto a fare Zoom call senza essere completamente vestito o indossando gli stessi jeans sporchi e la stessa maglietta, sono pronto a mettere di nuovo un vestito e a lasciare effettivamente la mia casa. ho sempre indossato abiti. mi sento a mio agio con loro. amo il fatto che non devo pensare, quando mi vesto, che la giacca si abbini ai pantaloni. i completi possono essere un’armatura, ma possono anche far sembrare le attività quotidiane un evento. penso che sia ora di vestirsi di nuovo. non in un modo sgargiante e sopra le righe, ma in un modo leggermente più casual ma lussuoso.

C’è un cenno agli anni ’60 e persino agli anni ’80 nella collezione, e un po’ di paul simonon di ‘the clash’, dato che è entrato più volte nel mood board di questa stagione. giacche a doppio o singolo petto. cappotti militari. pantaloni più corti indossati con stivali o un mocassino anni ’60. dolcevita e pantaloni a zampa o jeans tagliati in twill di mohair completano questa silhouette pulita e snella. lussuoso shearling, pelli e scamosciati. i pezzi in felpa rimangono e sono mescolati con pezzi più sartoriali. così come i jeans in denim in un nuovo lavaggio a macchie di candeggina. sento che questo mix di pezzi casual e vestiti sarà un’eredità della pandemia per alcune stagioni.

Il velluto è stato a lungo uno dei miei tessuti preferiti. velluto per il giorno. velluto per la sera. spesso indosso una giacca di velluto con jeans e stivali, e quasi sempre indosso una giacca di velluto di sera se sto uscendo. questa stagione l’abbigliamento sportivo in velluto è mostrato in diverse silhouette e volumi; piccolo e ritagliato in giacche trapuntate con zip casual o oversize in cappotti imbottiti di piume come bozzoli. le audaci stampe floreali sul velluto e il cordone a girandola sono ottimiste, leggere e piene di promesse per un ritorno alla capacità di tornare fuori nel mondo.

La palette di colori è ancorata ai neutri come il bianco gesso, l’ebano e i marroni caldi – ma è accentuata da sfumature di giada, caramello, giallo acido, viola, turchese e rosa polveroso che si trovano nell’abbigliamento sportivo, nei maglioni mohair degrade ispirati agli anni ’60 e persino nella sartoria.

Per una serata black-tie ci sono stravaganti giacche da sera in jacquard di seta indossate con calze chiare e camicie di seta sbottonate. le stampe animalier sono un classico per me e le abbiamo interpretate in giacche da sera con stampe metalliche. Dato che la tendenza a rimanere a casa più a lungo, abbiamo fatto pigiami e accappatoi in colori e motivi intensi. Se dovete stare a casa, tanto vale che sia divertente”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Categorie