Arte e transumanesimo: umanità come progetto nell’opera di Joanna Grochowska

L’illuminazione del corpo umano da una prospettiva contemporanea, la galleria di Monaco di Baviera, presenta Størpunkt la mostra collettiva Nude , che è previsto per l’esecuzione da ora fino al 30 ° ottobre 2020. Una vetrina per una serie di non-pornografiche, rappresentazioni artistiche di corpi umani unclothed, la galleria includerà le opere di Ronit Baranga, Susannah Martin, Frank Krüger, Linda Adair, Sally Hewett, Danielle Van Zadelhoff, Massimo Lagrotteria, Bruno Walpoth, David Friedmann e Joanna Grochowska .

Opening The Future, 2020, Stampa digitale su vetro acrilico, 200 x 134,5 x 3 cm

In qualità di rinomata artista contemporanea polacca, il cui lavoro è stato esposto a livello internazionale, Joanna Grochowska è venerata per la sua arte che incarna immagini sofisticate insieme a una visione sovversiva. La sua alta fotografia descrive erotismo, dolore e potere attraverso figure senza volto in pose senza vita prive di organi sessuali e caratteristiche identificabili.

PROTOTYPE, 2020, Stampa digitale su vetro acrilico, 200 x 147 x 3 cm, Edizione di 3

Trasformando il corpo in un progetto, i suoi soggetti vengono composti in uno spazio anonimo pieno di desideri voyeuristici, dove attendono le illimitate ricomposizioni anagrammatiche che vengono imposte dalla fantasia dello spettatore. Prestando particolare attenzione alla fluidità di genere, molti dei lavori di Grochowska delineano il corpo dopo un intervento di riassegnazione del sesso.

Slash Adornment, 2020, Stampa digitale sotto vetro acrilico, 200 x 115 x 3 cm, Edizione di 3

Relativamente al futuro, dichiarando la fluidità di genere, la transizione dell’identità in un corpo modificato postumano, la base concettuale della sua arte ruota così attorno alle nozioni di trasgressione e singolarità, mentre la sua estetica che mostra la pratica dell’apatia, la promessa di piacere e l’affermazione di la noia, offrono l’opportunità agli spettatori di esplorare la congiunzione tra il gioco del dolore ei fenomeni della bellezza.

 –

Joanna Grochowska è rappresentata dalla Galerie Verbeeck-Van Dyck , Anversa e dalla Galleria Størpunkt , Monaco.

Artista Instagram: @ facelesshumanforms

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Categorie