Questo è il primo motoscafo al mondo realizzato in fibra di vetro stampata in 3D

Il mondo si sta evolvendo tecnologicamente. E la prova di ciò, per esempio, è l’ultimo motoscafo stampato in 3-D chiamato MAMBO. L’ingegnoso veicolo è prodotto dalla start-up tecnologica Moi Composites ed è il primo del suo genere in tutto il mondo.


Abbreviazione di Motor Additive Manufacturing Boat , MAMBO è costruito utilizzando l’innovativa tecnologia di produzione di fibre continue dell’azienda. La tecnica deposita fibre continue in una resina termoindurente per ottenere un materiale che ha la robustezza della fibra di vetro tradizionale ma è molto più facile da modellare. È efficiente in termini di tempo e denaro utilizzati ed è, quindi, molto pubblicizzato.


Il MAMBO di Moi Composites ha una forma a triciclo e ha uno scafo coperto da linee fluide dalla parte anteriore a quella posteriore. In piedi a 21,5 piedi di lunghezza e poco più di otto piedi di larghezza, è dotato di pavimento in sughero, sedili in pelle bianca, un sistema di navigazione high-tech e un motore da 115cv.
Commentando, Gabriele Matale, CEO e co-fondatore di Moi Composites ha detto: “… finalmente il mambo è arrivato oggi in mare. abbiamo stampato in 3D una barca, migliorando il concetto di personalizzazione con un design unico nel suo genere creato e su misura dalla mente dell’armatore, per dare a tutti l’opportunità di capire e vivere il mare a modo loro. tutto questo non sarebbe successo senza il supporto dei nostri partner, che hanno creduto con noi in questo ambizioso progetto “.


Il motoscafo hi-tech in vetroresina sarà esposto per la prima volta al Salone Nautico di Genova dall’1 al 6 ottobre 2020.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Categorie