Artista di Yogyakarta, Lugas Syllabus dipinge la vita in storie accattivanti

Lugas Syllabus, ‘The Garden of Triumph’, 2015.

Armato di una laurea in pittura presso l’Institut Seni Indonesia (ISI) di Yogyakarta, Lugas Syllabus ha partecipato a una moltitudine di programmi di residenza per artisti a Passau, in Germania; Brisbane, Australia e Singapore, con una selezione di lavori in mostra a livello globale.

Legenda Pendekar dari Bukit Asia. 200 cm x 150 cm. Acrilico su lino. 2014. Collezione di Mr. Kevin.

Sei cresciuto a Bengkulu, in Indonesia, e ora ti sei stabilito a Yogyakarta, la capitale dell’arte. Raccontaci dei tuoi primi passi come artista?

Amo l’arte da quando ero bambino e ho deciso di diventare un artista dall’ultimo anno al liceo dopo una visita a Yogyakarta con la mia famiglia. Sono stati mio padre e mio zio Idran Yusuf, anch’essi artisti, a mostrarmi l’ISI (Indonesia Institute of Art a Yogyakarta). Da allora, mi sono spinto a fare molti schizzi e dipinti ogni giorno, trascurando altri soggetti, al fine di ottenere il miglior risultato di 10 test per entrare a far parte dell’ISI.

Costruzione vivente nel Giardino della Memoria. 120 cm x 150 cm. Acrilico, foglia d’oro su lino, 2018. Esposto alla mostra personale di Lugas Syllabus. Balliamo insieme, a cura di Khai Hori. Chan + Hori contemporary Singapore, 2018. Immagine gentilmente concessa dall’artista n Chan + Hori e dalla collezione di Mr Tan Hon Yik.

Sembri prendere ispirazione da fonti molto diverse – musica pop, serie televisive, locandine di film, persino videogiochi – come descriveresti il ​​tuo stile?

Amo raccontare storie, descrivere attraverso la pittura e spiegare con poesia, usando la mia vita quotidiana come soggetto.

Macchina automatica del riconsumerismo “Lavoro mangia lavoro”. Murale su Lugas Syllabus Mostra personale “Natural Born Worker” Finale Art File Philipine. 2016. Immagine per gentile concessione di Artist and Finale Art File, Manila.

La tua arte è vibrante con colori vividi e una tavolozza di immagini campionate da domini diversi come documentari sulla natura, storia dell’arte e icone religiose. Raccontaci di più delle “immagini psichedeliche” che stai utilizzando e dei messaggi “nascosti” che sembra che tu stia cercando di trasmettere?

Mi piace spingere la mia arte non solo in gallerie, fiere, aste e muri di collezionisti. Sono felice se appare nello spazio pubblico e riceve più attenzione e contributo. Ho iniziato a usare messaggi nascosti dopo aver mostrato il Codice Davinci a Milano durante la mia residenza in Europa 2012 e anche il Libro di Goya a Madrid. Non posso dire il messaggio nascosto ora, ma ora sto lavorando al mio documento sul segno e vorrei mantenerlo un mistero.

Limousine d’oro nel paradiso dell’arte, 200 cm x 300 cm, acrilico su lino, (2016)

Gran parte del tuo lavoro riguarda un’osservazione sociologica delle strutture di potere della società. Il tuo lavoro contiene anche temi politici (la tua opera d’ arte su larga scala ” Golden Limousine in the Heaven of Art ” o ” Golden Prayer ” per esempio). Ti vedi come un artista “fidanzato”?

Hai ragione. Sento che un artista dovrebbe impegnarsi in temi politici ma non dovrebbe esserne controllato. Lo chiamiamo il cavaliere del miglioramento sociale. Si considera sempre un eroe che è l’uomo che ha dato il senso della vita al suo Dio, che vive concentrandosi sulla gioia delle sue famiglie circostanti e della società giusta, quella che si espande, quella che si mobilita per rendere l’umanità verso un mondo più bello e Nobel. E cerco di lavorarci sopra con le mie convinzioni, voglio essere più significativo anche per il mio Dio. Credo che se la società fosse organizzata in modo cooperativo, o coeso in modo che le risorse socioeconomiche possano beneficiare tutti, non ci sarebbero più governi corrotti poiché la politica sporca svanirebbe e non ci sarebbe più razzismo. Come nel Golden Limousin: sogno di guidare allo stesso modo dei miei eroi come Michelangelo, Leonardo da Vinci, Raden Saleh, Picasso, Chang Ta Chien, Warhol, Affandi e molti altri. Quindi niente più razzismo, niente bisogno di potere. Non c’è bisogno dell’obbligo del cittadino. Non c’è bisogno di una società giusta e non c’è bisogno di una politica legittima.

Serie di matrimoni reali “Benedizione della famiglia sull’albero d’oro”.
Il dottor Oei Hong Djien sul palco del matrimonio reale.
Set di pittura, stage nuziale, photobooth e concorso fotografico interattivo tramite Media Social. 2019.

Il tuo principale mezzo di output per le tue idee è attraverso la pittura e la scultura. Come decidi quale mezzo utilizzare rispetto ad altri per le tue idee?

Il concetto o la storia controlla il mezzo. Mi piace anche lavorare con mezzi, per esempio, il mio lavoro noto come “serie di matrimoni reali” in cui ho realizzato un palcoscenico nuziale e un concorso fotografico. In quest’arte, il pubblico e lo spazio sono molto importanti.

La natura nella natura. 200 cm x 300 cm. Acrilico, foglia d’oro su lino. 2018. Collezione di TOTO Indonesia.

Qual è la parte più impegnativa della creazione della tua opera d’arte?

Per renderlo simile alla mia immaginazione … ci sono limiti al materiale ma le mie fantasie sono davvero selvagge …

“Berbatas tapi tak Terbatas tapi Berbatas”. Sala interattiva “Mushola” Sala di preghiera con il dipinto di Raden Saleh di Merapi. Variabile media. 2019. Esposto ad ArtJog MMXIX Jogja National Museum 2019. Immagine gentilmente concessa dall’artista n Art + Jog

Hai collezionisti in tutto il mondo. Sei referenziato tra i principali siti web d’arte globali. Cosa ti ispira questo riconoscimento?

Come disse Warhol, se l’arte è un business, fai un buon affare, Art Business è più basato sulla fiducia e sulla gioia del processo. Faccio molti errori ma continuo ad imparare e voglio continuare a fare i miei progressi mentre mi diverto e non voglio smettere.

Titolo: La relazione tra speranza e sangue. Medium: legno di teak, fibra di vetro, gomma siliconica, vernice per auto colorante. Anno: 2014 – 2017. Dimensioni: 160 cm x 130 cm x 260 cm + Scultura in pietra di dimensioni variabili.

Come vedi l’attuale scena artistica in Indonesia? Quanto è importante lo spazio dato agli artisti nella società moderna indonesiana?

La scena artistica indonesiana ha fatto un buon miglioramento ma ha bisogno di più sostegno da parte del governo e del collezionista d’arte. Nella società moderna indonesiana, gli artisti hanno uno spazio più ampio, poiché lavorano in molte discipline. Ma dobbiamo anche dare più supporto agli artisti e ai promotori d’arte (curatore, galleria, rivenditore ecc.) Che cercano di spingere la loro carriera su piattaforme internazionali e promuovere l’arte indonesiana a livello globale.

Lugas Syllabus.
Stare in piedi, correre, volare # 2. 200 cm x 300 cm. Acrilico su lino. 2015.
Esposto: mostra personale del profeta di Lugas Syllabus. A cura di Hendro Wiyanto. Sangkring Art Project.
Collezione di Mr Hosiyadi.

Le cinque parole che meglio descrivono la tua arte?

Teatrale, Paesaggio, Poesia della Speranza.

Albero proibito e l’età dell’oro. Acrilico, foglia d’oro su lino. 200 cm x 300 cm. 2017.
Esposto al ‘Lugas Syllabus Solo show’ domani deve essere migliore. Art021 Shanghai, Element art Space. 2017. Collezione di Micky Tiroche.

In quale città possiamo aspettarci di vedere la tua prossima mostra personale?

Sto lavorando ad alcuni progetti per una mostra personale con gallerie d’oltremare. Ma forse la Cina potrebbe essere la più vicina. Dal momento che la mia mostra personale di successo all’Art021 Shanghai e al Museo di Nanchino, rimango in contatto con China Collectors, Curators e Art Friends, e sono felice di vendere loro dei lavori anche durante il Covid.

Dove possiamo vedere alcuni di voi che lavorano online, sono in vendita?

Puoi trovare il mio lavoro sulla pagina web di Ocula , tramite aste selezionate su Christie’s , gallerie online come Chan + hori e sulla mia pagina personale . Ci sono Opere in vendita, alcune vengono raccolte, mentre altre sono solo per documentazione visiva.

Lugas Syllabus, Pinky Rainbow in the Beautiful Day, 2019. Acrilico su tela. 200 x 150 cm. Immagine per gentile concessione dell’artista e di Chan + Hori.

Sei una persona molto socievole, lontana dal  cliché di un artista introverso. Chi sono i tuoi migliori amici artisti sulla scena artistica indonesiana?

Ho alcuni amici d’arte che spesso si riuniscono nel mio studio. Il mio studio ha un cottage “Joglo” dove beviamo caffè e discutiamo di arte. Se dico un nome, l’altro invidierà, eppure sono tutti buoni amici, che si ispirano a vicenda ma anche amichevoli rivali. Ci piace discutere di arte… A volte metto poche parole di sale sul dibattito… e diventa senza fine, fino a tarda notte. Trovo che siano tutti intelligenti ma non geniali come me … quindi li lascio andare a dormire. A volte restano fino a tarda notte e la mattina..sì io lavoro dalla mattina, ho sentito una storia su di loro dal mio assistente di studio, mentre stavano ancora dormendo. Mi piace molto ascoltare le storie mentre dipingo e bevo caffè, soprattutto quando mi sento come se fossi il vincitore del dibattito notturno.

Lugas Syllabus, Better Land for a Better Home, 2019 – 2020. Acrilico, foglia d’oro, decoro su lino. 150 x 200 cm. Collezione di Mr. Aron Teo.

Se dovessi nominare un mentore che ti ha ispirato nella tua vita e nel tuo percorso di artista, chi sarebbe?

Sarebbe stato mio padre a insegnarmi a disegnare e scrivere. Ma mi piace anche Goya perché può mettere il suo messaggio nascosto nel suo lavoro di ordinazione e può mostrare i suoi sentimenti in molte situazioni. In Indonesia mi piace S Sudjojono perché può mostrare il vero colore dell’arte indonesiana della sua epoca. Ma io voglio essere di più … Voglio parlare di storia, ora e in futuro, ecco perché non pongo confini alla mia arte.

LUXUO

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Categorie